• 16,99 €

Beschreibung des Verlags

È a Praga che inizia il racconto della vita di Alfons Mucha, in quel palazzo malinconico che gli fu offerto negli ultimi anni della sua vita, prima che i nazisti lo imprigionassero, accelerando così la sua fine. Qui Patrizia Runfola incontra Jiří, il figlio dell’artista, e di qui muove per un viaggio attraverso il tempo e lo spazio, lungo le tante strade che attraversano la «carta geografica di un’anima». La precoce vocazione artistica alimentata dalla musica e da una profonda religiosità; Praga e Parigi dove incontra molti grandi del suo tempo (Strindberg, Gauguin, Sarah Bernhardt); le prime esperienze nel teatro, dove lavorerà anche come attore; il soggiorno nel castello del conte Khuen Belasi, che gli consentirà di studiare all’Académie Julian; il lavoro come illustratore; l’America, dove conosce Charles Crane che finanzierà il suo progetto più grande, l’Epopea slava; il ritorno nella Praga delle avanguardie artistiche; infine, la nascita tanto desiderata dello Stato cecoslovacco, per cui disegna il primo francobollo. È lunga e complicata l’esistenza di questo straordinario maestro dell’Art Nouveau, ma Patrizia Runfola sa ricostruirla con la sensibilità, la sagacia e la capacità evocativa caratteristiche della sua scrittura e già molto ammirate dai lettori del suo bellissimo Praga al tempo di Kafka.

GENRE
Biografien und Memoiren
ERSCHIENEN
2019
18. Juli
SPRACHE
IT
Italienisch
UMFANG
260
Seiten
VERLAG
Lindau
GRÖSSE
1.4
 MB

Mehr Bücher von Patrizia Runfola