• $7.99

Publisher Description

...non si può negare ai babuvisti il senso dell’azione e della propaganda. Essi lo possedevano molto sviluppato. Ma essi erano ancora legati alla loro epoca e non pensavano ancora di saldare l’azione proletaria e il pensiero comunista. Bisogna tuttavia riconoscere loro il merito di aver tentato di conquistarsi le masse operaie non soltanto attraverso una propaganda teorica del tutto opportuna, ma attraverso una propaganda reale e pratica che consisteva soprattutto nell’elaborazione e nella diffusione della necessità di rivendicazioni immediate, di parole d’ordine concrete.
Il loro torto fu piuttosto quello di creare totalmente (ex novo) queste parole d’ordine invece di usare quelle che la lotta quotidiana, sullo stesso luogo di lavoro, suggeriva. Bisogna riconoscere che il loro modo di condurre la propa-ganda era concepito in tutto un altro spirito da quello dei filosofi del XVIII secolo e anche da quello dei sanculotti. E questo fatto merita di essere puntualizzato.

Maurice Dommanget (1888-1976) è stato un sindacalista rivoluzionario e storico del movimento operaio. Ha scritto molti saggi sulla Rivoluzione francese e su figure di rivoluzionari.

GENRE
History
RELEASED
2015
December 23
LANGUAGE
IT
Italian
LENGTH
121
Pages
PUBLISHER
Edizioni immanenza
SELLER
StreetLib Srl
SIZE
215.5
KB