• CHF 1.50

Beschreibung des Verlags

L'Elogio della Follia, l'opera di gran lunga più famosa di Erasmo da Rotterdam, viene composto in una sola settimana e pubblicato nel 1511. Tutt'ora è senza dubbio uno dei testi più influenti e seminali della cultura occidentale. La Follia personificata compie un curioso e a tratti divertente elogio di se stessa. Il saggio, pur essendo una trattazione filosofica, si presenta, almeno in “superficie”, facilmente fruibile e comprensibile. Vengono citati dall'autore diversi esempi a favore della grandezza della Pazzia. Nella parte conclusiva il tono si fa più serio ed Erasmo affronta abusi e pratiche corrotte perpetuati, a suo avviso, dalla Chiesa cattolica. Il testo, composto in Inghilterra, viene dall'autore dedicato al suo amico Tommaso Moro. La sua fortuna letteraria, a distanza di 500 anni, ancora non si è esaurita.

Erasmo da Rotterdam (pseudonimo di Desiderius Erasmus Roterodamus) nasce a Rotterdam in una data incerta compresa tra il 1466 e il 1469. Teologo e filosofo ancora oggi di fama mondiale, vivendo a cavallo tra la fine del Medio Evo e l'inizio del Rinascimento, è partecipe di un periodo di grande rinnovamento spirituale e culturale. Viaggia molto (Italia, Inghilterra, Svizzera) e gioca un ruolo da protagonista nel dibattito teologico di quegli anni. Alla Riforma di Lutero si contrappone infatti la Controriforma della Chiesa cattolica. Anche Erasmo è a suo modo un riformatore, ma rappresenta soprattutto l'alfiere indiscusso dell'Umanesimo cristiano. Tra le sue opere ricordiamo: l'Antibarbarorum Liber, gli Adagiorum collectanea e l'Enchiridion. Muore a Basilea il 12 luglio 1536. Una curiosità: in suo onore e alla sua pratica di viaggiare molto è stato intitolato il famoso programma universitario Erasmus.

GENRE
Sachbücher
ERSCHIENEN
2015
3. Februar
SPRACHE
IT
Italienisch
UMFANG
136
Seiten
VERLAG
Infilaindiana Edizioni
GRÖSSE
638.7
 kB

Mehr Bücher von Erasmo da Rotterdam