Publisher Description

Nel titolo, "i prOTTAGONIsti", si cela un piccolo gioco di parole che racchiude il numero "16":16 Storie, infatti, 16 Protagonisti, 16 LATI della VITA.Che vuol dire? Vedo il subdolo Dubbio che cerca d'aggredirti.Calma, nessun mistero, si tratta "solo" di Racconti, anche se i Racconti ed i Protagonisti di questa Raccolta sono insolitamente variegati:Umani e non, sassi e vampiri, animali, vecchi e ragazzi, draghi e managers, menestrelli e pendolari, musicomani ed alieni, coinvolti in vicende normali (in apparenza) o ai limiti del comprensibile (in apparenza).C’è, però, un comune denominatore:Ciò che “appare”, spesso, come nella vita, “non è”.Il Tempo ed il Luogo, la Sostanza e l’Apparenza non sempre sono così importanti... ciò che conta è la Vita, l’Emozione, la Passione, il Sogno... e per sognare è sufficiente volerlo... con un piccolo aiuto dall’Elfo del Sogno.Alt! Stop! Basta con le indicazioni, altrimenti dove va a finire la Magia?Facciamo un paragone musicale, piuttosto.Diciamo che, se il Romanzo è Rock e la Poesia è Sinfonica, i Racconti dovrebbero essere Pop... ma, senza togliere nobiltà al Pop, questa Raccolta di Racconti è... Jazz.Si, mi piace. Racconti Jazz.È intrigante l’accostamento al Genere Musicale più perfetto ed eterogeneo che ci sia; “i prOTTAGONIsti”, ed i Racconti che lo compongono, sono, per l’appunto, d’ogni colore e forma, basati sul ritmo, sull’apparente leggerezza e su quella sorta d'improvvisazione studiata, tipica proprio del Jazz.Quasi dimenticavo... hai tra le mani (?) un solo volume: tre dei sedici racconti, uno sfizioso assaggio che, me lo auguro, t'incuriosirà e ti convincerà a gustare la Versione Completa o, meglio ancora, quella Deluxe, ricca di integrazioni ed inserti multimediali.§ § §Nell’ultima settimana, il numero di volte in cui Jill si è rivolta a me in modo sgarbato, è aumentato del 19,2 per cento.Ho analizzato i possibili motivi e, pur non disponendo della totalità dei dati sulla sua vita, ho concluso che nessuna di tali cause mi è direttamente imputabile.Ciononostante, provo una forma di disturbo, provocato dal tono di Jill, evidentemente seccato.Tale disturbo è motivato dal fatto che sono innamorato di lei. (da: "Jill ed io" - volume 1)§ § §Adoro andare a caccia con lui.Mi sento serena, protetta, complice.La notte è ancora lunga, abbiamo tempo per nutrirci, prima di rincasare.Più tardi, stesi sull'abete profumato, lo farò morire......ma ora......ora abbiamo fame.(da: "Incubo d'una notte di mezza estate - volume 2)§ § §Non è cosa facile uccidere bene,no, tutt’altro,occorre un infinito esercizio,grande virtù spirituale,estremo senso morale,nobiltà.Non tutti possono capire la differenza sostanzialefra il togliere la vita ed il donare la Morte.Io invece, sì, conosco il Segreto.(da: "Il Ragno" - volume 3)§ § §LUI: “E’ Oggi.”IO: “Bene. Prepariamoci.”LUI: “Non so neppure come prepararmi.”IO: “Raduna le forze. Concentrati. Tutto qui.”LUI: “Non ci riesco.”IO: “Cominci ad innervosirmi. Ma se vuoi morire così, senza lottare, è affar tuo.”LUI: “Non te la prendere, ti prego. Non andare. Aspettami.”IO: “Allora smetti di piagnucolare.”(da: "L'Adunanza" - volume 4)§ § §Lo Mestiero mio, forse un poco,simil’è al Navigatore,che porti tocca senza toccaree donne ama senza amare,ma sogna un dì, chissà,d’amar davveroed esser riamato.(da: "Lo Mestiero ch'io non fo" - volume 5)§ § §

GENRE
Fiction & Literature
RELEASED
2012
September 12
LANGUAGE
IT
Italian
LENGTH
25
Pages
PUBLISHER
Pierpaolo Chia
SIZE
125.3
KB

More Books by Pierpaolo Chia