• USD 3.99

Descripción de editorial

Il libro racconta la storia d’amore tra Goffredo Parise e una «specie di casa delle fate, minuscola e vecchia» sulle rive del Piave, a Salgareda. Di quel «piccolo Eden profumato di sambuco», lo scrittore si innamora: vi trascorrerà quasi tredici anni, tra i suoi più felici e fecondi. Qui hanno radice i Sillabari.
Giovanissimo, Claudio Rorato fece amicizia con lo scrittore, e in queste pagine se ne avverte l’eco. Vi è ricostruita con emozione la storia del piccolo edificio, così resuscitando modi di vita e di lavoro ormai lontani. Si apre, inoltre, uno squarcio mirabilmente preciso sul mondo animale e vegetale che vive, ora segreto, ora manifesto, intorno all’incantevole ritiro. Da allora, il paesaggio ha subito alcune ferite per mano dell’uomo, oltre alle gravi devastazioni prodotte dalle alluvioni del fiume – ultima, quella dell’ottobre 2018. Eppure, la Casetta resiste. Dopo il trasferimento di Parise a Ponte di Piave, ha cambiato due volte proprietari: entrambi rispettosi del «sonoro interno» che tuttora si avverte in quegli spazi, ne hanno custodito la peculiare natura. Oggi, la Casetta è aperta ai visitatori che la frequentano in gran numero dando corpo, ciascuno, a un’immagine dello scrittore sempre viva e sempre nuova.

Claudio Rorato, dopo aver compiuto studi artistici a Venezia, ha insegnato arte e immagine. Assessore alla cultura di Ponte di Piave dal 2004 al 2014, si è impegnato a valorizzare il patrimonio storico-artistico del Comune, in particolare l’opera e i luoghi di Goffredo Parise: la Casa di cultura intitolata allo scrittore e la Casetta di Salgareda. Scrittore e storico, ha pubblicato testi di narrativa e saggi di storia locale: tra questi, nel 2013 insieme con G. Cagnin e L. Mingotto, Borgo Sottotreviso a Ponte di Piave.

GÉNERO
Arte y espectáculo
PUBLICADO
2019
agosto 31
LENGUAJE
IT
Italiano
EXTENSIÓN
128
Páginas
EDITORIAL
Ronzani Editore
VENDEDOR
StreetLib Srl
TAMAÑO
20
MB