• 6,99 €

Publisher Description

“La scrittura definisce un’apertura di uno spazio in cui il soggetto che scrive non smette di sparire”

Questo non è un libro di critica letteraria. Negli anni sessanta il pensiero di Michel Foucault scaturisce sotto il segno della letteratura. La costellazione a cui Foucault si rivolge, dove spiccano Sade e Flaubert, Mallarmé e Artaud, Bataille e Blanchot, irradia la sua energia in una nuova concezione della scrittura, che travolge le paratie fra le discipline e dilaga in tutte le forme di conoscenza. è dalla letteratura che Foucault assorbe la carica trasgressiva per rompere con l’umanesimo di Sartre e la filosofia universitaria degli anni cinquanta; è la letteratura che lo allontana da alcune chiusure troppo rigide del pensiero strutturalista; è nella letteratura che la parola fonda l’identità anziché riverberarla come un pallido riflesso d’autore.
Apparsi per la prima volta in Italia nel 1971, gli Scritti letterari diedero fin da subito la percezione di un nuovo modo di praticare l’atto della scrittura, nell’alleanza e unità fra invenzione e critica, riflessione e stile.

GENRE
Fiction & Literature
RELEASED
2021
25 February
LANGUAGE
IT
Italian
LENGTH
176
Pages
PUBLISHER
Feltrinelli Editore
SIZE
1.5
MB

More Books by Michel Foucault