• 4,99 €

Descripción de la editorial

All’inizio degli anni ’40, nella Parigi occupata dalle milizie naziste, due intellettuali di origine rumena, Emil Cioran e Benjamin Fondane, entrambi influenzati dal filosofo russo Lev Šestov, stringono un rapporto di intensa amicizia. Il sodalizio, però, sarà di breve durata: nel marzo del 1944, infatti, l’“ebreo errante” Fondane, arrestato dalla polizia del regime collaborazionista di Vichy, verrà prima internato a Drancy, poi deportato ad Auschwitz, dove troverà la morte tra il 2 e il 3 ottobre dello stesso anno. Cioran, che inutilmente aveva tentato di sottrarre l’amico all’arresto, e alla tragica fine che lo avrebbe atteso, omaggerà Fondane con un toccante ritratto, pubblicato sulla rivista «Non Lieu» (1978) e successivamente negli Exercices d’admiration (1986). Le interviste raccolte nel presente volume, incentrate sulla figura e l’opera di Benjamin Fondane, integrano tale contributo, restituendo l’immagine di un uomo di grande spessore morale, e di un autore di primissimo piano sulla scena culturale europea del primo Novecento.

GÉNERO
No ficción
PUBLICADO
2019
30 septiembre
IDIOMA
IT
Italiano
EXTENSIÓN
93
Páginas
EDITORIAL
Mimesis Edizioni
TAMAÑO
535.3
Kb

Más libros de Emil Cioran

Otros libros de esta serie