• 4,99 €

Description de l’éditeur

Un tributo di amore e rabbia verso la propria terra martoriata. Un monologo impetuoso sull'industria morente del Sud che ha in Taranto e nell'ILVA il suo occhio del ciclone.

Angelo Mellone scrive il secondo capitolo di una trilogia sulla sua terra, sempre nella forma di monologo poetico, di comizio civile e lirico. Acciaiomare è canto funebre e peana d’amore, ma anche requisitoria e arringa al tempo stesso, invettiva ed engagez-vous, per un Sud e per una città al centro di uno dei più grandi casi economico-industriali al mondo.
Mellone, in un caleidoscopio di immagini e ricordi, di luoghi e persone, di visioni ed emozioni, “scioglie all'urna un cantico” che ha la rabbia di una rivendicazione e l’amore di un figlio, il respiro della planata e la precisione del colpo secco. Perché “acciaio” a Taranto vuol dire tante, troppe cose, per chi ci vive e per chi da lì proviene.

GENRE
Essais et sciences humaines
SORTIE
2013
13 février
LANGUE
IT
Italien
LONGUEUR
96
Pages
ÉDITEUR
Marsilio
TAILLE
578.7
Ko

Plus de livres par Angelo Mellone