• 10,99 €

Description de l’éditeur

Affermare e promuovere la "cittadinanza familiare", intesa come diritto dei componenti di una stessa famiglia a vivere insieme, a riunirsi se divisi da un confine, a non essere separati forzatamente, a condividere la medesima cittadinanza nel paese che abitano: di fronte alle politiche migratorie attuali, questa è una sfida oggi cruciale.
Quando si parla di famiglia, sul piano sociale, politico, etico e anche religioso, e dell’importanza della sua integrità, si pensa sempre solo alle famiglie autoctone, raramente a quelle degli immigrati. Allargando lo sguardo, vediamo che ogni migrante finisce per avere almeno tre famiglie: la prima è quella del paese d’origine; la seconda è quella che deve affrontare la prova della separazione; la terza è quella che si ritrova nel paese di immigrazione (completamente o parzialmente, anche per effetto delle politiche sul ricongiungimento familiare), in un "lieto fine" agognato che si trasforma in un ricominciamento carico di incertezze. Una complessa situazione, in cui le politiche "sovraniste" con la contrapposizione netta tra "noi" e "loro" portano a erodere lo spazio delle famiglie, negando i legami affettivi.

GENRE
Essais et sciences humaines
SORTIE
2019
19 septembre
LANGUE
IT
Italien
LONGUEUR
192
Pages
ÉDITEUR
Società editrice il Mulino, Spa
TAILLE
1.1
Mo

Plus de livres par Maurizio Ambrosini