• 4,99 €

Description de l’éditeur

Il dialogo islamo-cristiano è oggi invocato da alcuni come ricetta per ogni male, mentre è demonizzato da altri come pericoloso cedimento. Per gli autori di questo volume non è una teoria, ma una pratica più o meno riuscita, che riflette la natura inevitabilmente plurale delle società contemporanee. Gli esperimenti presentati in questi saggi attraversano diversi ambiti (filosofia, teologia, scienze politiche, diritto e sociologia), assumendo la pluralità come elemento costitutivo della propria tradizione religiosa e identità personale.
Ampio spazio è dato alla riflessione araba e islamica in materia, in genere poco nota in Italia. Per raccontarsi e lasciarsi raccontare, appunto.


INDICE
Introduzione di Andrea Pacini
-- Francesca Peruzzotti, Quando il pensiero cristiano si confronta con il Corano
-- Paolo Monti, Sé stessi come interlocutori: soggetti e interpretazioni nel dialogo interreligioso
-- Ines Peta, I musulmani e i Vangeli: la questione della falsificazione
-- Bishara Ebeid, Le “religioni abramitiche”: due letture arabe
-- Paolo Maggiolini, La diplomazia vaticana in Medio Oriente
-- Stella Coglievina, Religioni e Unione Europea
-- Antonio Angelucci, Le famiglie cristiano-musulmane in Italia
-- Laura Silvia Battaglia, Coppie miste nella società italiana. Dall’esistenza alla coesistenza
-- Viviana Premazzi, Il meticciato all’oratorio
-- Abdelmajid Charfi, Le mutazioni dell’istituzione religiosa islamica nell’era della globalizzazione

GENRE
Essais et sciences humaines
SORTIE
2018
1 novembre
LANGUE
IT
Italien
LONGUEUR
96
Pages
ÉDITEUR
Marsilio
TAILLE
4.6
Mo