• 2,99 €

Descrizione dell’editore

L’autore si propone, di parlare del dualismo connesso alle nostre sensazioni e a ciò che percepiamo tutti i giorni. E’ un viaggio all’interno di una serie di argomenti che vanno dall’amore all’odio, dalle dittature alla ricchezza, dalla verità alla certezza, la bellezza e il non bello, il capitalismo e il comunismo, l’antipatia e la simpatia, la destra e la sinistra.
Per ogni argomento ci sarà una riflessione e un punto di vista dell’autore. Ripercorreremo sentieri tortuosi e ricchi di cose da scoprire e da riconsiderare; l’inconscio, i modelli organizzativi umani e il relativismo che fa da padrone in questa società sempre più schiava e condizionata dall’omologazione al “mondo moderno” con tutti i suoi pro e contro.
Con il termine antipode indico il dualismo che è una concezione filosofica che vede la presenza di due essenze o principi opposti ed inconciliabili, è l’opposto del monismo.
Antipode è un concetto.
Il termine può avere più significati, secondo il vocabolario Treccani, antipode significa; in genere coloro che abitano in punti della Terra diametralmente opposti.
Identifico con esso la costante lotta tra due principi, tra due entità, tra due essenze come può essere la luce e le tenebre, il bene e il male.
Ho due amici molto diversi fra loro, nessuno dei due può considerarsi un moderato, sono per me due realtà agli antipodi.
Giovanni è Vincenzo, l'uomo e la donna, i buoni e i cattivi, la vita e la morte, tutto sembra agli opposti. Alcuni concetti che darebbero luogo a estremismi, sentimenti contrari e distanza, sono affrontati sulla base della mia esperienza di vita, proporrò quindi un cammino in alcune mie considerazioni e vorrei essere seguito da voi, non per comando ma giusto per non parlare da solo, diciamo così, per un po' di compagnia.

GENERE
Saggistica
PUBBLICATO
2016
18 settembre
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
117
EDITORE
Antonio Marchionne
DIMENSIONE
298
KB

Altri libri di Antonio Marchionne