• 9,99 €

Descrizione dell’editore

La Psychopathia sexualis di Richard von Krafft- Ebing, professore di psichiatria all’Università di Vienna alla fine del secolo XIX, ci ha lasciato una straordinaria collezione di «biografie sessuali »: un documento fondamentale per chi vuole conoscere le diagnosi cliniche di un’epoca; per chi vuole indagare la morale, i costumi e la scienza degli uomini e delle donne del XIX secolo, ma soprattutto per coloro interessati a cogliere – nella breve luce di lampo che getta su di esse lo sguardo del potere medico – un’intera vita.
Omettendo le pagine ormai datate che contengono le considerazioni mediche dell’autore, questo libro estrae dalla propria cornice ottocentesca alcune tra le più sconvolgenti biografie sessuali e le cataloga pazientemente. Il risultato è un affresco stupefacente e ben documentato di ciò che la scienza dell’epoca considerava come perversioni: iperestesia sessuale, sadismo, masochismo, feticismo, esibizionismo, omosessualità, gerontofilia, zoofilia, autosessualismo. E alla fine del libro, il lettore vedrà affiorare per un attimo, come in un riflesso dentro a uno specchio, i volti dei testimoni, i loro gesti, i rossori, le abiezioni, le tenerezze, le smorfie, le richieste di amore, le ingenuità, nonché gli obbrobri di un secolo in cui la scienza e la comprensione umana sembravano distanti e inconciliabili.

"X.,ufficiale, trentacinque anni, gravemente tarato. In passato aveva rapporti sessuali normali, abbandonati da un anno. All'esame somatico non si rileva nulla di anormale. Soffre di stati periodici di esibizionismo, cui si accompagnano modificazioni psichiche spiccate..."

"La prosa di Krafft-Ebing è una rivelazione".
Eye Magazine

GENERE
Salute, mente e corpo
PUBBLICATO
2015
3 dicembre
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
592
EDITORE
Neri Pozza
DIMENSIONE
1.6
MB

Altri libri di Richard von Krafft-Ebing