• 2,99 €

Descrizione dell’editore

«Questo scritto è una difesa appassionata di una dignità che la politica non può abbandonare, e che trova il suo alimento in grandi idealità, in passioni profonde, in opportunità concrete perché la persona riesca a esprimersi pienamente come cittadino».Nella sua presentazione al volume Stefano Rodotà riassume così il messaggio che Adriano Olivetti lanciava ai partiti e alla società italiana nel 1949. Democrazia senza partiti non è un manifesto di antipolitica, ma un richiamo a un’identità autentica tra politica, tecnica e valori spirituali. Si tratta, come dice lo stesso Olivetti in queste pagine, di restituire alla politica una dimensione veramente collettiva e umana: «Non chiedete nulla, ma unicamente che la libertà che lo Stato e i partiti vi riconoscono a parole – quella di scegliervi i vostri rappresentanti – non sia una mistificazione. Il mandato politico, nella sua vera essenza, è soltanto un atto di fiducia degli uomini in un uomo».

GENERE
Politica e attualità
PUBBLICATO
2013
18 febbraio
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
100
EDITORE
Edizioni di Comunità
DIMENSIONE
912.8
KB

Recensioni dei clienti

Roby12011 ,

Molto è stato scritto...spesso dimenticato...poco letto!

Grazie Adriano

Altri libri di Adriano Olivetti