• 6,99 €

Descrizione dell’editore

Nella vita di Doris Lessing i gatti hanno sempre avuto un ruolo molto importante. Ci ha sempre convissuto, ha imparato presto a conoscerli. Il primo gatto risale ai tempi della Persia, quando aveva tre anni. Poi da bambina, in Sudafrica, dove ne era letteralmente circondata: i selvatici, che andavano tenuti lontani da quelli di casa, e i domestici, che a loro volta subivano il richiamo del bush. Da allora una lunga confidenza ha unito la scrittrice ai felini, in un rapportarsi sempre intenso, felice in certi casi, drammatico in altri. A Londra ha avuto animali più cittadini, ormai adeguatisi alla vita umana e abituati a relazionarsi con i padroni. E qui i sentimenti si fanno ancora più profondi e complessi. In particolare con i due con cui vive, uno grigio e l’altro nero, dalle psicologie così diverse tra loro. Di molti dei gatti conosciuti Lessing descrive carattere, temperamento, gusti e, con la stessa lucidità con cui ha analizzato se stessa e la società umana nei suoi libri, qui ha saputo guardare al mondo felino, alle qualità che lo fanno insieme simile e dissimile al nostro. In un libro che svela l’autentico, complicato, particolare, in fin dei conti impenetrabile per noi, linguaggio dei gatti. .

GENERE
Narrativa e letteratura
PUBBLICATO
2010
18 ottobre
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
164
EDITORE
Feltrinelli Editore
DIMENSIONE
4.2
MB

Recensioni dei clienti

Gigissima ,

Da leggere per gli amanti dei gatti

Un libro particolare ed interessante da leggere. Non è il classico romanzo che esalta i gatti. Descrive la vita della protagonista che ci convive da sempre e che li ha osservati cercando, e raccontando, di capirne il pensiero e il comportamento. In certi tratti la narrazione è anche particolarmente cruda... Leggete e capirete.

Altri libri di Doris Lessing