• 4,99 €

Descrizione dell’editore

Non c’è un posto in Italia come Rosarno, che come Rosarno riassuma i drammi e le contraddizioni della nostra epoca. Dall’economia globale a quella criminale, dalla mafia alle migrazioni. Incontreremo lavoratori marginali inseriti in un contesto mafioso moderno ed arcaico, le leggi razziste che producono marginalità fino al lavoro servile. E una terra per nulla immobile, raccontata da Giuseppe Lavorato: dalla grande stagione dell’occupazione delle terre all’omicidio Valarioti fino alle lotte di massa contro la mafia.

GENERE
Non-fiction
PUBBLICATO
2015
19 gennaio
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
112
EDITORE
Publisher s23218
DIMENSIONE
220
KB

Altri libri di Antonello Mangano