• 9,99 €

Descrizione dell’editore

Con un crescendo di suspense, ne I morti di maggio - bestseller di Der Spiegel - Nele Neuhaus ci presenta la coppia di investigatori Pia Sander e Oliver von Bodenstein, protagonisti di una serie di gialli ad alta tensione che hanno venduto dieci milioni di copie in tutto il mondo.

Germania, parco naturale del Taunus. In una grande casa adiacente a una fabbrica ormai abbandonata, viene rinvenuto il cadavere di un uomo. Si tratta di Theodor Reifenrath, l'anziano responsabile dell'azienda, come stabilisce ben presto la commissaria capo Pia Sander. Nel giardino della casa, in prossimità di un canile, lei e il suo superiore Oliver von Bodenstein fanno una scoperta agghiacciante: sparse intorno a un cane, quasi morto di inedia, giacciono ossa umane. Dal suicidio della moglie Rita, avvenuto ventidue anni prima, Reifenrath conduceva una vita ritirata e in paese nessuno vuole credere che fosse un serial killer. Il medico legale riesce a identificare alcune delle vittime, stabilendo che sono state uccise nel corso degli ultimi anni. Erano tutte donne. E tutte sono scomparse una domenica di maggio, in concomitanza con il giorno della festa della mamma. Pia ne ha la certezza: l'assassino è ancora in circolazione. Sta cercando la sua prossima vittima. E maggio è alle porte.

GENERE
Misteri e gialli
PUBBLICATO
2020
14 luglio
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
592
EDITORE
Piemme
DIMENSIONE
1,4
MB

Recensioni dei clienti

Belaliz ,

Parte lentamente ma poi coinvolge moltissimo

La presentazione dei personaggi e delle scene del delitto all'inizio sembrano dilungarsi un po' troppo e certe descrizioni sembrano alquanto fredde e meccaniche, ma poi storia e personaggi dispiegano tutta la loro forza narrativa, con un plot complesso ma coerente che riesce ad incatenarti alla lettura. La particolarità di questo testo è a mio avviso quella di dar nuova linfa al trito schema del serial thriller legandolo allo schema del giallo investigativo classico, con abbondante e intelligente semina di indizi che spingono il lettore ad essere attivo nella ricerca del colpevole e a mettere insieme le varie tessere del puzzle che man mano vengono fornite dagli investigatori. I personaggi sono azzeccati, complessi e sembrano autentici, non stereotipi banali che servono solo a riconoscersi e distinguersi da altri personaggi. Forse qualche personaggio è di troppo ma non inficia minimamente il quadro complessivo di questo bel libro. Da leggere.

Altri libri di Nele Neuhaus