Descrizione dell’editore

Siamo nel 1911 in un'Europa sull'orlo della guerra. A 20 anni dall'invasione dei marziani, ora estinti, l'umanità sfrutta le tecnologie aliene per integrarle alla propria. Troviamo automobili, carrozze, dirigibili, biplani, armi a raggi ed astronavi. Nel freddo dell'inverno polacco, l'ingegner Kazimierskj vive una spiacevole avventura.

Il contenuto steampunk della saga è, in questo racconto, meno evidente che nel resto dell'opera, ma siccome questo racconto apre il ciclo "Le Ombre di Marte", è consigliato per coloro che vogliano approfondire la saga senza acquistare subito uno dei romanzi (ed eventualmente capire spendendo il meno possibile se può piacere lo stile dello scrittore e/o i contenuti della serie). E' stato scelto, nonostante il basso contenuto steampunk, perché non fa da "spoiler" per la parte successiva e introduce, al tempo stesso, alcuni personaggi essenziali.

Il ciclo "Le Ombre di Marte" è composto da:

0 Il Freddo dell'inferno*
1 Orologeria
2 L'Aeronave per Marte
3 Ombra Meccanica

*Il racconto "Il freddo dell'inferno" (che qua si trova separatamente) è anche originariamente incluso come prologo nel volume "L'Aeronave per Marte".

GENERE
Fantascienza e fantasy
PUBBLICATO
2012
1 dicembre
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
23
EDITORE
Augusto Chiarle
DIMENSIONE
144.2
KB

Altri libri di Augusto Chiarle