Il grido della rosa

    • 4,1 • 70 valutazioni
    • 3,99 €
    • 3,99 €

Descrizione dell’editore

«Alice Basso è un'autrice capace di confezionare storie aggraziate, brillanti e leggere.»
ttL - La Stampa - Alessia Gazzola

Dall’autrice dell’«Imprevedibile piano della scrittrice senza nome»

Torino, 1935. Mancano poche settimane all’uscita del nuovo numero della rivista di gialli «Saturnalia». Anita è intenta a dattilografare con grande attenzione: ormai ama il suo lavoro, e non solo perché Sebastiano Satta Ascona, che le detta la traduzione di racconti americani pieni di sparatorie e frasi a effetto, è vicino a lei. Molto vicino a lei. Alla sua scrivania Anita è ancora più concentrata del solito, ancora più immersa in quelle storie, perché questa volta le protagoniste sono donne: donne detective, belle e affascinanti, certo, ma soprattutto brave quanto i colleghi maschi. Ad Anita sembra un sogno. A lei, che mal sopporta le restrizioni del regime fascista. A lei, che ha rimandato il matrimonio per lavorare. A lei, che legge libri proibiti che parlano di indipendenza, libertà e uguaglianza. A lei, che sa che quello che accade tra le pagine non può accadere nella realtà. Nella realtà, ben poche sono le donne libere e che non hanno niente da temere: il regime si fregia di onorarle, di proteggere persino ragazze madri e prostitute, ma basta poco per accorgersi che a contare veramente sono sempre e solo i maschi, siano uomini adulti o bambini, futuri soldati dell’Impero. E così, quando Gioia, una ragazza madre, viene trovata morta presso la villa dei genitori affidatari di suo figlio, per tutti si tratta solo di un incidente: se l’è andata a cercare, stava di sicuro tentando di entrare di nascosto. Anita non conosce Gioia, ma non importa: come per le sue investigatrici, basta un indizio ad accendere la sua intuizione. Deve capire cosa è successo veramente a Gioia, anche a costo di ficcare il naso in ambienti nei quali una brava ragazza e futura sposa non metterebbe mai piede. Perché la giustizia può nascondersi nei luoghi più impensabili: persino fra le pagine di un libro.
La nuova protagonista nata dalla penna acuta di Alice Basso ha conquistato tutti: le classifiche dei libri più venduti, i lettori che sono già fan della ghostwriter Vani Sarca e la stampa più autorevole. Anita è entrata nel cuore di chiunque ami il potere dei libri, le investigazioni ricche di misteri e e protagoniste uniche nel loro genere.

GENERE
Misteri e gialli
PUBBLICATO
2021
20 maggio
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
320
EDITORE
Garzanti
DIMENSIONE
1,1
MB

Recensioni dei clienti

Luce1967 ,

Interessante e illuminante

Bello, divertente, interessante e illuminante di un periodo storico che man mano ci stiamo dimenticando! Mi ha incuriosito a tal punto che come indicato in postfazione andrò a leggere anche gli altri autori di gialli anni 30.

Mcc70pipp ,

Inconsistente

Ho pensato di dare un’altra chance all’autrice che non mi aveva entusiasmato con il primo libro “ Il morso della vipera”. Purtroppo le mie prime considerazioni di allora si sono rafforzate con la lettura di questo secondo libro che ho trovato inconsistente , spesso pesante, troppo lungo, paragrafi che non finiscono più nonostante la buona conoscenza della sintassi e dell’analisi logica. É un romanzetto per adolescenti entro i 17 anni , già ai maggiorenni sarebbe sconsigliato per la banalità . Unica nota positiva : gli accenni storici e sociali al periodo del regime .

Altri libri di Alice Basso

2016
2020
2022
2018
2020
2019