• 4,99 €

Descrizione dell’editore

Qual è il modo migliore per educare i nostri figli? Occorre essere indulgenti o severi? Amy Chua non ha dubbi: cresciuta secondo i rigidi principi pedagogici cinesi, la 'mamma tigre' crede che non ci sia bisogno di rassicurarli continuamente, assecondarne le predisposizioni, evitare loro le difficoltà, bensì di promuovere valori come l'abnegazione e la necessità di puntare sempre all'obiettivo più alto. Ecco perché alle due figlie sono vietati TV, computer e uscite con gli amici. Le priorità rimangono, sempre e comunque, i compiti e l'inflessibile impegno nello studio. I risultati non tardano ad arrivare, ma al prezzo di sacrifici che ai nostri occhi di genitori occidentali destano non poca sorpresa e scandalo. Uno straordinario caso editoriale che ha aperto un dibattito furioso sui giornali di tutto il mondo e ha diviso gli italiani tra fautori di un ritorno alla disciplina e sostenitori dell'italica 'mamma chioccia' o della sua versione aggiornata, la "mamma cocker, sgangheratamente affettuosa, creativamente pasticciona".

GENERE
Salute, mente e corpo
PUBBLICATO
2011
26 aprile
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
256
EDITORE
Sperling & Kupfer
DIMENSIONE
1.8
MB

Recensioni dei clienti

dady blu ,

il ruggito della mamma tigre

Uno sguardo davvero illuminante su una cultura totalmente diversa dalla nostra. Pur non condividendo tutto, si possono trarre molti insegnamenti da questo libro. La capacità stessa della signora Chua di mettersi in discussione, ci sprona a fare altrettanto, anziché erigere barriere culturali fondate solamente sul preconcetto. Quando un libro ti spinge a porti delle domande....bhe, allora é un buon libro! Lo consiglio a tutti i genitori occidentali e un po' troppo accomodanti. Come me.

Altri libri di Amy Chua