• 5,49 €

Descrizione dell’editore

L’uomo di fronte ai colori prova sensazioni contrastanti: alcune tinte suscitano allegria, serenità, mentre altre sono origine di profondo disagio e di tristezza. Che cosa ci lega con tantaintensità - perché nessuno sfugge all’influenza dei colori - al messaggio cromatico? Questo libro indaga sull’origine dell’ “archetipo colore”, risalendo alle più antiche civiltà e ai miti che le distinguono: il colore si scopre simbolo di una divinità altrimenti imperscrutabile ed ecco allora le diverse tinte usate per fini magici, apotropaici e, più tardi, essenzialmente simbolici. Fonti storiche e letterarie rivelano fatti e credenze particolari, tradizioni e consuetudini curiose. E dalla lettura di queste pagine giungerà la risposta a molte domande: perché l’oro rappresentava l’incorruttibilità dei corpi? Quale valore aveva il rosso? Quali immagini sinistre evocava già nell’antichità il nero, che ancor oggi turba e angoscia? Il verde e l’azzurro avevano effetti benefici? I colori, grazie anche alla ricchezza dell’apparato illustrativo di quest’opera, appaiono così in una nuova luce, più affascinante e rivelatrice di misteri insospettabili, racchiusi nell’inconscio di ciascuno di noi e già presenti ai nostri progenitori. Dai significati più elementari alle oscure simbologie, dalle componenti emotive alle connotazioni etico-religiose. Un itinerario avvincente nella storia dell’uomo, che più di ogni altro essere vivente trova nel colore una parte integrante della propria natura.

GENERE
Salute, mente e corpo
PUBBLICATO
2011
10 maggio
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
210
EDITORE
Bompiani
DIMENSIONE
2,1
MB

Altri libri di Lia Luzzatto & Renata Pompas