• 7,99 €

Descrizione dell’editore

In carne e ossa è l'emozionante discesa agli inferi di un corpo malato. Una donna sta male, è portata d'urgenza in ospedale. Sembra che non sia niente di grave, invece la situazione si complica. A intervento chirurgico segue intervento chirurgico, ma il male non va via, il sistema immunitario non reagisce, le cure più avanzate servono a poco. Il corpo balza in primo piano, rivelando la sua disobbedienza, la sua autonomia. Esso assorbe e rielabora ogni cosa caoticamente, diventa un territorio sterminato e ingovernabile, apre labirinti, cunicoli e precipizi. Gli stessi confini tra dentro e fuori presto appaiono labili, se non fittizi. E la paziente, sospinta dai sogni feroci della febbre, si dibatte persa tra le illusioni del passato e il disincanto del presente. Intanto la realtà dell'ospedale con le sue terapie vanamente accanite, con le sue presenze salvifiche, si incide nell'organismo tanto quanto si sono incise le figure significative dell'infanzia e della giovinezza coi loro conflitti irresolubili, la memoria della Berlino divisa, le tensioni logoranti tra utopia e realismo politico. Carne e ossa dolenti diventano il sismografo di fallimenti e catastrofi, il teatro della guerra permanente tra individuo e società. Il male forse viene da lì, dal veleno delle aspettative deluse. La medicina, forse, è restituire alla vita la speranza. Christa Wolf, nata nel 1929, vive a Berlino. È una delle principali scrittrici contemporanee. La sua opera letteraria e saggistica è tradotta nelle principali lingue.

GENERE
Fiction e letteratura
PUBBLICATO
2012
1 dicembre
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
149
EDITORE
Edizioni e/o
DIMENSIONE
2.1
MB

Altri libri di Christa Wolf