• 4,99 €

Descrizione dell’editore

In questo volume intendo affrontare alcuni problemi che hanno caratterizzato la filosofia contemporanea, esaminando le formulazioni e le soluzioni offerte da alcuni tra i principali pensatori del Novecento, che si distinguono per essere stati significativamente influenti o innovativi.
Nello stesso tempo vorrei tracciare uno schizzo della filosofia contemporanea, limitatamente al periodo che va dalla fine dell’Ottocento all’inizio del XXI secolo, tralasciando il pensiero del XIX secolo, che pure fa parte, secondo la consueta periodizzazione, della filosofia contemporanea. E ciò per una precisa scelta teorica.
Fino a non molto tempo fa il riferimento alla filosofia contemporanea indicava il periodo successivo a Kant; già Sofia Vanni Rovighi, però, ritenne che la filosofia moderna si dovesse concludere con Hegel piuttosto che con Kant[4]. Questa restrizione, tuttavia, non sembra ancora sufficiente a cogliere i tratti salienti della contemporaneità filosofica, in quanto il pensiero dell’Ottocento, anche quello successivo a Hegel, presenta caratteri nettamente differenti da quelli che distinguono il Novecento. Opino quindi che ci siano precise ragioni storiche per ritenere che l’Ottocento, con le sue problematiche e le sue soluzioni, sia ben distinto dal Novecento, nonostante, come è ovvio, tra i due secoli non ci sia una cesura netta e lineare.
Pertanto l’oggetto prevalente di questo libro è il pensiero del Novecento, sebbene non manchino filosofi, come Nietzsche, vissuti del tutto o in buona parte nel secolo precedente, che abbiano anticipato temi tipici del Novecento, influenzando i pensatori successivi.

Tratto dall'Introduzione

GENERE
Saggistica
PUBBLICATO
2015
21 aprile
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
360
EDITORE
EDUCatt
DIMENSIONE
3,9
MB

Altri libri di Roberta Corvi