La confraternita dell'uva

    • 4,3 • 9 valutazioni
    • 6,99 €
    • 6,99 €

Descrizione dell’editore

«Me ne sto seduto nella mia stanza piccola e sudicia a succhiarmi il pollice cercando di scrivere un romanzo... La storia di quattro italiani vecchi e ubriaconi di Roseville, un racconto su mio padre e i suoi amici». Il romanzo è La confraternita dell'uva, pubblicato per la prima volta nel 1974 e destinato a diventare, assieme a Chiedi alla polvere, il libro piú letto di John Fante.
Al centro si erge massiccia, granitica, ingombrante la figura del padre, il vecchio tirannico e orgoglioso primo scalpellino d'America - cosí almeno lui crede di essere. Fante scrive in questo romanzo la piú dissacrante e commovente elegia alla figura paterna: l'immigrato di prima generazione Nick Molise nel quale, come nella ciurma dei suoi indimenticabili «compagnoni paesani, Fante ha saputo racchiudere il ritratto piú perspicuo della prima generazione italoamericana, quel mondo di uomini di incontenibile e testarda virilità, guardati con inorridita inquietudine dai sangue blu americani persuasi "che gli italiani fossero creature di sangue africano, che tutti gli italiani girassero col coltello, e che la nazione si trovasse ormai nelle grinfie della mafia"» (Francesco Durante).

GENERE
Narrativa e letteratura
PUBBLICATO
2010
7 ottobre
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
224
EDITORE
Einaudi
DIMENSIONE
581,7
KB

Recensioni dei clienti

Gikron ,

Bellissimo

GrandeFante

Scritto da me ,

Tuttodunfiato

Che realismo e potere ipnotico.Questo è un signor libro ,di quelli che ti lasciano un senso di abbandono quando li finisci.Storia semplice di gente comune,un figlio i figli un padre e l'amore in tutte le sue forme,anche quello per i vizi .

Altri libri di John Fante

2010
2010
2010
2010
2010
2010

Altri hanno acquistato

2011
2012
2019