• 7,99 €

Descrizione dell’editore

In una calda notte di primavera, una giovane donna cammina nel centro esatto della strada statale. È nuda e coperta di sangue. A stagliarla nel buio, i fari di un camion sparati dritti su di lei. Quando, poche ore dopo, la ritroveranno ai piedi di un autosilo, la sua identità verrà finalmente alla luce: è Clara Salvemini, prima figlia della piú influente famiglia di costruttori locali. Per tutti è un suicidio. Ma le cose sono davvero andate cosí? Cosa legava Clara agli affari di suo padre? E il rapporto che la unisce ai tre fratelli - in particolare quello con Michele, l'ombroso, l'instabile, il ribelle - può aver giocato un ruolo determinante nella sua morte? Le ville della ricca periferia barese, i declivi di ogni rapida ascesa sociale, le tensioni di una famiglia in bilico tra splendore e disastro: utilizzando le forme del noir, del gotico, del racconto familiare, scandite da un ritmo serrato e da una galleria di personaggi e di sguardi che spostano continuamente il cuore dell'azione, Nicola Lagioia mette in scena il grande dramma degli anni che stiamo vivendo. L'intensità della scrittura - mai cosí limpida e potente - ci avviluppa in un labirinto di emozioni, segreti e scoperte, che interseca le persone e il loro mondo, e tiene il lettore inchiodato alla pagina.

GENERE
Narrativa e letteratura
PUBBLICATO
2014
23 settembre
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
424
EDITORE
Einaudi
DIMENSIONE
1
MB

Recensioni dei clienti

Succdfrutt ,

Thriller elegante ma poco dinamico

Molto descrittivo e articolato nella scrittura. Perfettamente calato nei tempi moderni della società italiana.

adlog1 ,

Occasione persa

Nonostante una storia che parte avvincente, il libro si perde per colpa di un contesto infarcito di luoghi comuni (una Bari scontata e parzialissima) e di una scrittura vanamente pretenziosa. Impssibile godersi la lettura. Si arriva, faticosamente, in fondo per conoscere l'epilogo della vicenda che però, lungi dal riservare svolte, è proprio quello prevedibile dalle primissime pagine.
"La ferocia"non mi è piaciuto e non lo consiglierei.

mi_misulin ,

Potente e feroce

Storia intrigante e non banale. Lingua italiana in grande mostra. La passione cresce pagina dopo pagina. Toglie il fiato. Descrizione maniacale di ogni scena e personaggio.
L’autore non è di questa terra.

Altri libri di Nicola Lagioia

2020
2010
2012
2018
2015
2017