• 9,99 €

Descrizione dell’editore

L'umanità è al centro di un profondo cambiamento di paradigmi, forse tra i più radicali della storia, che coinvolge la società, la religione e la scienza. I temi fondamentali dell'antica tradizione induista, più attuali che mai, come i mondi (loka), l'anima (ātman), la coscienza (caitanya), lo yoga (chakra, kundalinī, nādī, kosha, ecc...), la morte, la reincarnazione, la medianità, la meditazione, i temperamenti individuali, i cicli temporali, nonché il misticismo esoterico ebraico e gli insegnamenti di alcuni tra i maggiori esponenti dell'esoterismo occidentale (H.P.Blavatsky, A.A.Bailey, J.Roberts), sono analizzati rispetto ad alcuni modelli teorici speculativi che si sviluppano dalla meccanica quantistica, pur restando un trattato tipicamente metafisico. Diverse tematiche metafisiche sono messe in relazione al concetto, in fisica teorica, di multiverso e alla teoria dei wormholes (cunicoli spaziotemporali), con riferimenti precisi a recenti sistemi esplicativi di alcuni scienziati (Penrose, Hameroff, Lanza, Berman, Kaku, Deutsch, ecc...) come la teoria quantistica della coscienza e il biocentrismo, in particolare relativamente all'interpretazione a molti mondi della meccanica quantistica o MWI (Many Worlds Interpretation) del matematico e fisico Hugh Everett III (1930-1982), formulata nel 1957, e ai suoi successivi sviluppi. All'interno del testo c'è una rivisitazione degli yuga (età planetarie) hindū, degli eoni astrologici e dell'anno platonico che evidenzierebbe come i tempi attuali coinciderebbero con uno tra i più importanti e nevralgici passaggi di ciclo del pianeta, caratterizzato da una destabilizzazione generale contemporaneamente ad un aumento graduale di consapevolezza spirituale. Tale passaggio planetario si colloca, come spiegato approfonditamente nel corso del libro, nella parte finale del Kālīyuga (definita "età nera", l'era della tradizione hindū connessa alla componente coscienziale più terrena e materialista di tutto il ciclo planetario completo o mahayuga). Il libro è costituito da una parte dedicata a canalizzazioni di natura medianica come esempio esplicativo del fenomeno medianico, la cui diffusione, in Occidente è, attualmente, in crescita. Rispetto alle tradizioni consolidate antiche, come Induismo ed Ebraismo, la vera medianità non è un fenomeno generico e approssimativo ma un processo complesso e articolato che va approfonditamente conosciuto e correttamente collocato. Il fenomeno medianico o channeling, non è necessariamente sinonimo di fenomeno spirituale. La differenza tra alta e bassa medianità, e le ragioni di tale differenza, è un'altra fondamentale tematica d'importanza attuale, date le sempre più numerose, autentiche o meno, "canalizzazioni". Una sezione del libro è dedicata ad un importante maestro indiano che avrebbe profetizzato i tempi attuali: Shrī Hairākhan Babaji. L'autore è maestro di yoga e āyurveda regolarmente abilitato all'insegnamento e forma istruttori e allievi su tutto il territorio nazionale.

GENERE
Salute, mente e corpo
PUBBLICATO
2015
17 ottobre
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
985
EDITORE
Jāriyama
DIMENSIONE
49.1
MB

Recensioni dei clienti

Webproadv ,

Bellissimo libro

Religione, gnosi, spiritualità, conoscenza Antica, scienza, fisica quantistica, astrologia. Una Radice unica, un filo invisibile che lega tutto, dalla notte dei tempi ad oggi ed anche oltre. Un filo che lega le più lontane galassie agli atomi che compongono il nostro Dna. In questo libro questo filo prende forma, è da un senso a tutto. Com’è in basso così è in alto.
Un libro da leggere e rileggere più volte, per cogliere ad ogni passaggio un aspetto, una sfumatura diversa. Consigliatissimo per chi cerca risposte, per chi si chiede il perché delle cose. Per chi vuole capire e vivere pienamente, per chi si è sempre sentito come me parte del tutto.

Pramataji ,

Libro da non perdere

Consiglio vivamente la lettura di questo libro perché ricco di una conoscenza unica e profonda