• 6,99 €

Descrizione dell’editore

Perdere peso non deve essere il risultato di uno sforzo, di una battaglia tra la ragione e i desideri. Chi ingrassa non ha poca forza di volontà, ne ha troppa; solo che non la usa per fare le cose che gli piacciono, ma per adempiere a doveri, compiti e imposizioni.

Trova la tua libertà e ritorni a volare

Secondo l'OMS le prime cause del sovrappeso sono la vita sedentaria (25%) e una scarsa conoscenza delle calorie (più del 15%), per cui non mangiamo l'insalata insieme all'arrosto perché crediamo, così facendo, di ingrassare meno.

La terza causa è l'eccesso di merende e spuntini fuori pasto. Lo stesso vale per le bibite, che sono sempre ipercaloriche (snack e bibite rappresentano più del 20% dei motivi per cui si ingrassa). La quarta ragione, per alcuni forse la prima, è l'eccessivo consumo di proteine animali (più del 18% delle persone mangia troppa carne e grassi).
La quinta è il consumo di cibi killer davanti alla TV (patatine, noccioline, olive), peggio se associati ad aperitivi alcolici. Come vedete sono tutte le cause a cui si potrebbe porre rimedio. Basta imporselo, direbbero alcuni nutrizionisti… Ma non funziona.

Pensate che negli USA; dove si fanno campagne per istruire la popolazione a dimagrire, nel 2000 le taglie extralarge erano il 32%, mentre oggi sono quasi il 48%. Quasi 1 su 2! Qual è l'errore? La psiche! Per me la prima cause a, la vera causa, è la mente. Qualche tempo fa mi trovano in una città si mare, sulla cui piazza principale ci sono sempre centinaia di piccioni che vanno a prendere il miglio e il mais dalle mani dei bambini.

Quel giorno tutti coloro che camminavano sulla piazza avevano formato un folto capannello: stavano guardando un gabbiano che, dopo diverse esitazioni, aveva preso anche lui, come i piccioni, il granoturco dalle mani di una signora.

Le persone erano fiere di vedere che anche il gabbiano, un animale selvatico, si era… addomesticato.

Mi sono guardato intorno: ho visto tanti piccioni grassi. Il gabbiano stava imparando a fare il piccione… Stava perdendo la sua natura. Un uccello abituato a volare sul mare, a pescare i pesci, si stava ammansendo. Stava perdendo il suo spirito avventuroso: l'esploratore dei mari si stava spegnendo. Francamente non c'era da divertirsi e men che meno da applaudire.

Quelle cinque cause di sovrappeso che riguardano tutto il mondo sono le meno importanti.

La più importante, e le nostre lettrici lo sanno, è che ingrassiamo perché ci stiamo accontentando della vita. Siamo troppo normali, troppo uguali agli altri, pieni di doveri, di compiti da assolvere.

Abbiamo, come i piccioni, una mente addomesticata, mentre dovremmo volare come i gabbiani.

La ricetta per riuscirci? Me l'ha data Marina (40 anni). "Ingrassavo, ingrassavo nonostante le diete a ripetizione, lotte, battaglie con me stessa. Non ero mai serena e, nonostante i buoni propositi, finivo per mangiare sempre di più".

Quando è scattata la molla? Un giorno Marina entra in un negozio, accompagnando una sua amica, che aveva insistito molto per portarla in una boutique. "Io mi dicevo: comprerò i vestiti quando sarò magra. E così mi vestivo sempre allo stesso modo e di nero". Una commessa gentile le fa provare un abito. "Me lo sono sentito addosso: era il mio. Le ho detto: non lo allarghi, lo lasci così".

Tornata a casa, non ha detto a nessuno dell'acquisto. Non vedeva l'ora che tutti i familiari uscissero di casa per provarlo e riprovarlo. Finalmente si è sentita addosso qualcosa "cucito" per lei, qualcosa che la faceva sentire a suo agio, che la faceva "entrare nei suoi panni". Il gabbiano era tornato a volare.

In pochi giorni ha ricreato un rapporto con se stessa. "Mi mettevo addosso quel vestito e mi sentivo eccitata, pronta a una nuova vita". Così è stato.

Andare in palestra, mettersi a mangiare frutta e verdura, cambiare alimentazione è stato facile, perché aveva[...]

GENERE
Salute, mente e corpo
PUBBLICATO
2014
17 gennaio
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
160
EDITORE
Edizioni Riza
DIMENSIONE
498.1
KB

Altri libri di Raffaele Morelli