• 35,99 €

Descrizione dell’editore

Il volume Le indagini preliminari tra fonti disciplinari e prassi applicative affronta monograficamente la complessa fase dell’investigazione penale, integrata con la disciplina dei mezzi di ricerca della prova; la trattazione dei temi, che rispecchia nella successione dei capitoli la struttura del codice di procedura penale, si declina per una preliminare esposizione dei singoli istituti, i quali sono poi analiticamente ridescritti in risposta alle più diverse sollecitazioni che la prassi investigativo/giudiziaria propone. Il testo, forte di un ricchissimo apparato giurisprudenziale (costituito da oltre 2.000 sentenze), in gran parte riferito a pronunce di legittimità inedite, e aggiornato al gennaio 2017, è destinato a magistrati, avvocati e operatori delle Forze dell’ordine. L’opera compendia lo stato della riflessione giurisprudenziale – tra cui anche le recenti pronunce in tema di intercettazioni tramite captatore informatico (Cass. sez. un. 28 aprile - 1° luglio 2016, n. 26889) e di remissione tacita di querela (Cass. sez. un. 23 giugno - 21 luglio 2016, n. 31668) – aggiornandolo alle evoluzioni tecnologiche e normative che hanno interessato la materia nel corso degli ultimi anni.Federico Alvino è Magistrato ordinario con funzioni di Sostituto Procuratore della Repubblica. Si occupa, in particolare, di criminalità economico-finanziaria e in materia ambientale.Davide Pretti è Magistrato ordinario con funzioni di Sostituto Procuratore della Repubblica. Si occupa, in particolare, di reati contro la pubblica amministrazione ed in danno di minori.

GENERE
Professionali e tecnici
PUBBLICATO
2017
6 marzo
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
456
EDITORE
Giappichelli Editore
DIMENSIONE
2.4
MB

Altri libri di Davide Pretti & Francesco Alvino

Altri libri di questa serie