• 0,99 €

Descrizione dell’editore

Il patriota e scrittore Silvio Pellico fu arrestato nel 1820, processato e condannato a quindici anni, nel 1830 venne graziato e subito dopo scrisse Le mie prigioni, libro di memorie in cui ricorda la propria vita in carcere. Il suo intento non era quello di scrivere un’opera di propaganda politica ma religiosa e spirituale, difatti ne risulta un lavoro ricco di vivaci spunti narrativi, di analisi e ritratti gentili nonché di riflessioni interiori che si concludono con l’elogio del perdono cristiano.

GENERE
Arte e intrattenimento
PUBBLICATO
2011
21 marzo
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
214
EDITORE
REA Multimedia
DIMENSIONE
506.5
KB

Altri libri di Silvio Pellico