• 0,99 €

Descrizione dell’editore

"Le miserie d'Monssú Travet" è una commedia in cinque atti in piemontese composta da Vittorio Bersezio e rappresentata per la prima volta il 4 aprile 1863 al Teatro Alfieri di Torino dalla compagnia Toselli.
Ignazio Travet, il protagonista, è un impiegato pubblico che ritiene appunto di avere trovato "il posto sicuro" e soprattutto decoroso, ma in realtà non è altro che un umile impiegato che, per quanto laborioso sia, è sempre maltrattato. Tale raffigurazione non piacque al folto numero di impiegati statali che fischiò l'opera durante la prima; ma in seguito essa ebbe un grande successo, e il nome del protagonista (letteralmente Travicello) entrò nella lingua italiana ad indicare un impiegatuccio vessato. Dall'opera è stato tratto un film, "Le miserie del signor Travet", diretto nel 1945 da Mario Soldati, dove il ruolo del protagonista era affidato a Carlo Campanini.
Alla figura del Travet è ispirato anche il celebre personaggio di Fantozzi interpretato da Paolo Villaggio.

Vittorio Bersezio (Peveragno, 22 marzo 1828 – Torino, 30 gennaio 1900) è stato uno scrittore, giornalista e deputato italiano.

GENERE
Arte e intrattenimento
PUBBLICATO
2016
24 agosto
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
174
EDITORE
Passerino Editore
DIMENSIONE
1.2
MB

Altri libri di Vittorio Bersezio