• 7,99 €

Descrizione dell’editore

In genere, le donne chiedono aiuto alle donne.
Ma cosa succede quando la donna e' abusata da un'altra donna?
E se questa e' la madre?
Si chiama incesto e questo è il vero tabù!
Questa parola mette talmente paura che è vietato parlarne e viene nascosta come non esistesse.

Franca Kodi subisce da bambina senza quasi rendersene conto, l'abuso di una madre istrionica, tanto furba da non far trasparire mai nulla e che mantiene un'immagine da "brava mamma" verso il mondo esterno. In adolescenza scaccia tutto ciò che abbia a che fare con la sessualità. Scaccia pulsioni e serenità per tutta la vita, fino a che, già adulta, si sofferma a chiedersi perché le viene da piangere, e piange a lungo, ogni volta che vede una mamma amorosa con il suo bambino.
Poi decide di diventare una pornostar e vivere il sesso nel modo più libero possibile, ma continua a soffrire ogni volta che sente un bambino piangere, ogni volta che nota nei parchi una mamma che gioca e ride con suo figlio... fino a che...

Un racconto quasi onirico danzante tra i ricordi, i segnali che si presentano ogni istante, anche mentre svolge il suo lavoro, quello delle telefonate erotiche che si intervallano nel libro, durante le quali lei soddisfa i "suoi amici pervertiti" che entrano ed escono come in una danza tra gli indizi, i pezzi del puzzle che deve rimettere apposto per smetterla di invidiare la vita "normale" degli altri.

GENERE
Non-fiction
PUBBLICATO
2014
20 settembre
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
102
EDITORE
Golena Edizioni
DIMENSIONE
323.8
KB