• 2,99 €

Descrizione dell’editore

Ogni lettore di odeporica sa quanto sia difficile fidarsi dei viaggiatori e degli autori di autobiografie. A prescindere dai testi strumentalizzati a fini concreti, prima o poi suscettibili di controlli, la relazione di viaggio e--tra gli altri testi narrativi--anche il racconto di esperienze e imprese inedite e irripetibili, tali da suscitare nel lettore stupore, ammirazione, rispetto, invidia. La tentazione di scostarsi dal vero per ottenere un maggiore effetto puo essere irresistibile quando cio che si vuole raccontare non e passibile di verifiche. (1) Al lettore e quindi lecito essere diffidente prima di rendersi disponibile a credere al viaggiatore-narratore, pur tenendo presente il fatto che senza tale disponibilita non sarebbe immaginabile una gran parte della nostra conoscenza del mondo. Del resto, l'apprendimento della storia e della geografia non e altro che una serie di atti di fiducia nei confronti degli insegnanti e dei libri di testo senza che si voglia mai (o si possa) verificare concretamente cio che ci viene dato da credere. La condizione del lettore diventa ancor piu delicata, se si tengono presenti due altre circostanze: la menzogna deve per forza essere credibile dal momento stesso in cui il suo autore aspira ad essere creduto, e la verita di una narrazione si puo rivelare a diversi livelli del testo. Cosi, in un racconto fantastico sono ammissibili (e, in realta, indispensabili) elementi realistici, mentre invece una relazione realistica puo contenere elementi di fiction. Tuttavia, prima di pensare alle domande preliminari che un lettore attento dovrebbe porsi di fronte ad una relazione di viaggio, nel tentativo di districare la complessa questione di verita, verisimiglianza e credibilita (con con quali intenti e nata una relazione di viaggio? a quale fine? il motivo del viaggio e un topos puramente letterario o si tratta di una vera relazione di un vero viaggio ?), sara opportuno chiedersi fino a che punto queste distinzioni abbiano un significato per l'uso che della relazione si intende fare. Mentre un'informazione puntuale e essenziale per una guida o per un manuale di geografia, la verita fattuale non sembra altrettanto essenziale per un racconto di carattere didattico o per un romanzo d'avventura. Con parole semplici lo ribadiva gia Franco Sacchetti:

GENERE
Professionali e tecnici
PUBBLICATO
2003
1 gennaio
LINGUA
EN
Inglese
PAGINE
32
EDITORE
Annali d'Italianistica, Inc.
DIMENSIONE
215.4
KB

Altri libri di Annali d'Italianistica