Limes - Cina Russia Germania unite da Obama

    • 4,5 • 2 valutazioni
    • 9,99 €
    • 9,99 €

Descrizione dell’editore

Il numero di Limes 8/14 si intitola "Cina Russia Germania unite da Obama". È dedicato all'intesa energetica siglata tra Mosca e Pechino e al potenziale asse tra queste due potenze asiatiche e Berlino. Un asse che potrebbe nascere a causa delle scelte ostili compiute dagli Stati Uniti: contenimento anti-cinese, spionaggio in Germania, ingerenza nell'estero vicino della Russia, a cominciare dall'Ucraina.

La prima parte, "Il perno asiatico di Putin", analizza l'accordo sul gas tra Russia e Cina, il gasdotto Power of Siberia e la strategia del Cremlino nell'Estremo Oriente russo. Inoltre si sofferma sui problemi economici di Mosca e torna sulla crisi in Ucraina. La seconda parte, "Le nuove vie della seta", inquadra l'intesa sul gas dal punto di vista di Pechino, trattando la crescente attenzione dell'Impero del Centro all'Eurasia. Particolare attenzione è dedicata allo Xinjiang e alla relazione (commerciale, ma con ricadute geopolitiche) tra Cina e Germania. La terza parte, "Quelli che non gli piace", è sui paesi che si oppongono a questo asse nascente: il Giappone e soprattutto gli Stati Uniti. Qui si discute anche dei due grandi progetti di area di scambio transoceanica, la Trans-Pacific Partnership (Tpp) e la Transatlantic Trade and Investment Partnership (Ttip). Chiudono il numero le carte storiche selezionate e commentate da Edoardo Boria.                                                                                                                                                                                                                                                                                        Limes, rivista italiana di geopolitica, diretta da Lucio Caracciolo, è stata fondata nel 1993 e si è ormai affermata come uno dei più influenti e autorevoli luoghi di riflessione geopolitica in Europa.


A differenza di altre riviste di geopolitica, Limes si basa sull'incrocio di competenze e approcci molto diversi. Ad essa collaborano infatti studiosi (storici, geografi, sociologi, politologi, giuristi, antropologi eccetera) ma anche decisori (politici, diplomatici, militari, imprenditori, manager eccetera), in uno scambio aperto di opinioni e in una feconda contaminazione di approcci. Salvo le opinioni apertamente razziste, in quanto tali avverse a un dibattito aperto e paritario, tutte le idee politiche e geopolitiche hanno pieno accesso alla rivista.

Essa si fonda infatti sul confronto contrastivo di rappresentazioni e progetti geopolitici diversi o anche opposti. L'essenziale è che essi siano riconducibili a conflitti di potere nello spazio (terrestre, marittimo, aereo), e che siano quindi cartografabili.

L'uso di cartine geopolitiche è quindi essenziale per sviluppare il confronto, e su Limes infatti la cartografia abbonda.

GENERE
Politica e attualità
PUBBLICATO
2014
6 agosto
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
327
EDITORE
Limes
DIMENSIONE
10,5
MB

Recensioni dei clienti

Y453 ,

Molto interessante

Come sempre Limes si dimostra uno strumento indispensabile per comprendere il nostro mondo. L'ebook è molto meglio dell'app.
Peccato per le cartine geografiche a risoluzione troppo bassa!

Altri libri di Limes

2014
2014
2014
2014
2014
2011