• 6,99 €

Descrizione dell’editore

Nella Milano grigia e dolente degli anni più duri della seconda guerra mondiale, quelli dei bombardamenti, delle stragi, dei morti abbandonati nelle vie, delle vite immolate, talvolta per libera scelta, in nome di un ideale, talaltra per la brutalità degli eventi, cresce fra mille difficoltà un amore miracoloso che donerà ai due giovani protagonisti, Mara Bonfanti, bella, elegante e di buona famiglia, e Mario Canevari, operaio delle acciaierie, momenti di indicibile gioia e altri di sofferenze strazianti. La bimba, frutto del loro amore, verrà abbandonata al suo destino appena nata e Mara sarà costretta, dalla madre e dalle convenzioni sociali, a sposare il generale Pepe, un uomo molto più anziano di lei, alto ufficiale della Brigata Fascista Ettore Muti. Quando, una notte, il generale Pepe verrà trovato morto nella sua casa, dell'assassinio si confesserà colpevole Mara, condannata per la sua colpa al carcere a vita. Dovranno passare diciotto anni prima che una lettera anonima giunga a disseppellire un passato dimenticato e a gettare una luce nuova e sorprendente su quegli eventi lontani. Un romanzo corale e incalzante, minuziosamente accurato nella ricostruzione di una città, di un'epoca e delle psicologie dei personaggi, di diversa estrazione sociale ma della stessa tragica statura. Un romanzo nel quale tutti pagano un prezzo al momento storico in cui è toccato loro vivere e agli egoismi che sempre genera ogni guerra, rendendo ciascuno dei protagonisti vittima e carnefice.

GENERE
Narrativa e letteratura
PUBBLICATO
2011
6 dicembre
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
378
EDITORE
Piemme
DIMENSIONE
1.4
MB

Recensioni dei clienti

Luca1960 ,

Avvincente

Racconto vivo e avvincente nella cornice storica.

tirettone ,

Interessante

Letto per curiosità, poi trovato scorrevole ed interessante per la particolarità dei vari punti di vista dei personaggi. Buon libro.

Altri libri di Carla Maria Russo