• 12,99 €

Descrizione dell’editore

Il flusso inarrestabile delle notizie e la scarsa prevedibilità degli avvenimenti nel periodo della pandemia hanno accentuato la tendenza a cogliere il cambiamento in segmenti temporali sempre più brevi. Per far fronte a un futuro incerto molti riterranno ragionevole puntare sul risparmio e su investimenti prudenti. Ma davvero la prudenza è sempre la scelta più saggia?

Paolo Legrenzi, psicologo esperto in finanza comportamentale, mette in guardia sulle opportunità mancate da chi fa cieco affidamento sul buon senso fai-da-te. Invece, è soprattutto in periodi costellati da rivolgimenti continui e improvvisi che vale la pena ragionare sui cicli temporali di lunga durata e sull’orizzonte di un “presente esteso”. Radicato nel passato e proiettato nel futuro, il presente esteso è un tempo che permette di attenuare le emozioni che nascono dal confronto tra ieri e oggi: rimpianto per le possibilità perdute, superbia a causa dell’illusione di controllo, paura per l’incertezza futura, dolore per le perdite del passato. Solo grazie a esso è possibile cogliere i meccanismi controintuitivi dei mercati.

Se, come sostiene l’autore, l’educazione finanziaria è prima di tutto una forma di dis-educazione da schemi mentali precostituiti – cauti all’apparenza, illusori e controproducenti di fatto –, questo libro rivolto a consulenti finanziari, risparmiatori e investitori si rivela un formidabile strumento antididattico da cui partire per gettare oggi i semi di un nuovo futuro.

GENERE
Affari e finanze personali
PUBBLICATO
2021
30 maggio
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
208
EDITORE
GoWare & Guerini Next
DIMENSIONE
1,8
MB

Altri libri di Paolo Legrenzi