Oltre la rottamazione

Nessun giorno è sbagliato per provare a cambiare

    • 3,9 • 42 valutazioni
    • 3,99 €
    • 3,99 €

Descrizione dell’editore

Il mio partito non ha paura degli altri, è curioso.
Il mio partito abbatte i muri, non alza i ponti.
Il mio partito accoglie, non respinge gli elettori.
Il mio partito si fa giudicare dai cittadini con il voto, non li giudica con moralismo supponente.
Il mio partito usa la digitale, non il rullino.
Il mio partito non è schizofrenico per cui un giorno vuole arrestare Berlusconi e il giorno dopo lo farebbe presidente della Convenzione costituente.
Il mio partito rispetta la magistratura non solo quando manda gli avvisi di garanzia agli avversari.
Il mio partito non cambia le regole di una gara perché ha paura di un candidato.
Il mio partito prende i voti degli altri. Perché se non prende i voti degli altri, poi gli tocca prendersi i ministri degli altri.
Il mio partito difende le donne non una volta l'anno, ma tutti i giorni, con la parità di genere. E sa che le quote rosa sono un sistema grezzo. Ma non ne ha trovato uno migliore.
Il mio partito rispetta i referendum. Anche quando dicono che il finanziamento pubblico ai partiti va abolito.
Il mio partito crede negli open data.
Il mio partito vuole cambiare l'Italia, non gli italiani.
Il mio partito non ha la puzza sotto il naso, ma vuole bene ai cittadini.
Il mio partito si occupa di diritti civili ma non dimentica che esistono dei doveri privati verso la comunità.
Il mio partito combatte la burocrazia, perché crede nella forza di un clic contro la potenza di un timbro.
Il mio partito non tiene le mani in tasca.
Il mio partito si chiamerà Partito democratico. Ma non l'abbiamo ancora costruito davvero.

Con il suo stile veloce, la battuta pronta, e ironico come solo un fiorentino sa essere, Matteo Renzi traccia i confini di un'Italia possibile e futura. Perché adesso basta rottamare. È il momento di andare «oltre». Oltre la rottamazione di una classe politica che ha sprecato la propria opportunità di cambiare le cose. Questo libro è il manifesto politico di una bella Italia, che parla di lavoro, di politica e di futuro. Con il ritratto dell'Italia di Gregorio, che avrà vent'anni tra vent'anni. Un neonato di oggi. Perché l'Italia ha un'anima. Ed è decisa a non perderla, se vuole offrire un futuro ai giovani.

GENERE
Politica e attualità
PUBBLICATO
2013
19 maggio
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
120
EDITORE
Mondadori
DIMENSIONE
695
KB

Recensioni dei clienti

Jusy-54 ,

Il PD, ovvero che sia la volta buona?

Al di là dei suoi meriti o limiti personali, il sindaco di Firenze rappresenta oggi il bisogno del cambiamento, una figura che assume in sé una necessità storica della sinistra e della società italiana. Sta prendendo corpo una nuova cultura politica, che affianca alle vecchie parole d'ordine nuovi valori: il merito, il talento, la responsabilità, l'ottimismo.
Potrà essere considerato un ingenuo, ma Renzi ci crede davvero. Come crede in un nuovo patto generazionale che renda speranza a una generazione negata. E ha davvero grandi ambizioni.

Ovvero, questa può essere davvero la volta buona per la nascita di quel partito mai nato, quel PD di ispirazione veltroniana che doveva vedere la sintesi fra socialismo e cattolicesimo democratico, sintesi sempre negata dalle rispettive segreterie di partito????

TuttoOK5 ,

Consigliato

Un libretto che non si prende molto sul serio ma che proprio per questo colpisce per sincerità. Consigliato.

keyla.8 ,

consigliato!

acuto, ironico, divertente
un visionario con radici salde e i piedi per terra

Altri libri di Matteo Renzi

2022
2017
2021
2019
2020
2013