• 4,99 €

Descrizione dell’editore

Sentieri e cammini che intrecciano la natura, l’archeologia, la storia e la spiritualità dell’isola


Quando si parla di cammini la mente corre inevitabilmente a quello emblematico di Santiago. Forse non tutti sanno che esiste anche in Sardegna un Cammino di Santu Jacu, che tocca i luoghi di culto del santo presenti sul territorio, da Cagliari a Porto Torres passando per l’interno selvaggio e i borghi più caratteristici. Ma in questa straordinaria regione – una sorta di continente in scala che propone in pochi chilometri montagna e costa, foresta e mare, borgo e natura incontaminata – i cammini vanno ben oltre quelli religiosi più tradizionali. Basti pensare al noto Cammino Minerario di Santa Barbara, tra Iglesiente e Guspinese, che coniuga spiritualità, ambiente e archeologia industriale; o ai sentieri dei banditi, che durante le latitanze vagavano tra i luoghi impervi delle montagne barbaricine, tanto da essere diventati in alcuni casi guide turistiche; o ai numerosi itinerari archeologici sparsi per l’isola. A questi tragitti di carattere culturale si aggiungono le vie del trekking, come il Selvaggio Blu di sei giorni in Ogliastra, la Grande traversata del Supramonte e il Cammino 100 torri, ovvero il trekking più lungo d’Italia che si snoda per ben 1284 chilometri di costa in costa, da sud a nord in senso antiorario. E ancora, non mancano percorsi impegnativi – tra canyon mozzafiato, grotte e cascate – e, per i più “tranquilli”, leggere passeggiate urbane e rurali.

Tra natura, storia, archeologia e spiritualità


Ecco alcuni dei più suggestivi cammini e percorsi proposti:


Il cammino di Santiago in Sardegna

Una passeggiata fuori porta

Tra fenicotteri e antiche saline

Da Sant’Andrea Frius a Silius, passando per il Sardinia Radio Telescope

Una camminata fino al castello di Sassai

Una passeggiata nel parco urbano più grande della Sardegna

Un’escursione a Su Texile

Tra i parchi di Ortachis e Pabude, fino alla cascata di Mularza Noa

Alla scoperta del parco archeologico di Turris Libisonis

Il cammino minerario di Santa Barbara

Il selvaggio blu

La grande traversata del Supramonte

Il cammino 100 torri

Gianmichele Lisai

È nato a Ozieri, in provincia di Sassari, nel 1981. Editor e autore, ha pubblicato con la Newton Compton 101 cose da fare in Sardegna almeno una volta nella vita; 101 storie sulla Sardegna che non ti hanno mai raccontato; Sardegna giallo e nera; Sardegna esoterica; I delitti della Sardegna; Misteri e storie insolite della Sardegna; Forse non tutti sanno che in Sardegna…; Proverbi e modi di dire della Sardegna; Le incredibili curiosità della Sardegna e, scritti con Antonio Maccioni, Il giro della Sardegna in 501 luoghi e Guida curiosa ai luoghi insoliti della Sardegna. Ha curato diversi volumi anche per «La Nuova Sardegna».

Velia Puddu

È nata a Tempio Pausania, in Gallura, nel 1983, ma fino al 1989 ha vissuto a Cala D’Oliva, sull’isola dell’Asinara. Nel 2018 ha percorso il cammino di Santiago. Nel 2019, per circa un mese, ha visitato gran parte del Perù, tra cammini e vie di alta montagna. Da questa esperienza sono nati la sua passione per il turismo lento e il suo interesse per i cammini sardi, come quello di Santu Jacu e altri meno noti. Ideatrice di un progetto ispirato agli itinerari turistici peruviani ma rivisitati in chiave sarda, al momento sta mettendo a punto un nuovo modello di turismo lento in Sardegna.

GENERE
Viaggi e avventura
PUBBLICATO
2020
6 agosto
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
348
EDITORE
Newton Compton editori
DIMENSIONE
1,6
MB

Altri libri di Gianmichele Lisai & Velia Puddu