• 6,99 €

Descrizione dell’editore

"In nome della “libertà” la vita perde l’ossatura; finisce per esser composta di tanti pezzetti, ognuno separato dagli altri, e resta priva di senso nel suo insieme... 

Ci siamo liberati dalle vecchie forme palesi di autorità, ma non ci rendiamo conto di esser caduti preda di un nuovo genere di autorità. Siamo diventati automi che vivono nell’illusione di essere individui autonomi."

Erich Fromm

L’uomo è a un bivio. Uscire dalla libertà per sperimentare nuove forme di soggezione, o scegliere con coraggio la via della libertà positiva, fondata sulla responsabilità individuale e sull’unicità della persona?

Nei testi di questo libro, selezionati dalla Fuga dalla libertà, Erich Fromm discute proprio questo dilemma che è ancora quello dell’uomo del XXI secolo, non dissimilmente da come lo è stato per secoli. Nella società ipertecnologica ci saranno ancora leader e sudditi, oppure persone e cittadini? Nessuno ha la risposta. Possiamo però leggere Erich Fromm.

GENERE
Non-fiction
PUBBLICATO
2020
17 gennaio
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
162
EDITORE
GoWare
DIMENSIONE
1.4
MB

Altri libri di Erich Fromm