• 1,99 €

Descrizione dell’editore

Introduzione di Chiara Gamberale
Premesse di Berenice
Edizioni integrali

Piccole donne è il capolavoro di Louisa May Alcott, il romanzo che l’ha resa celebre e che ha conosciuto innumerevoli versioni cinematografiche (tra le quali spicca quella con Susan Sarandon e Wynona Rider). Conosciamo la famiglia March in un momento critico: ha subito rovesci economici e il padre è stato chiamato a partecipare alla guerra di Secessione; così le quattro figlie e la mamma restano sole ad affrontare piccoli e grandi problemi. La capricciosa Amy, la vivace Meg, la delicata Beth e soprattutto la ribelle e impulsiva Jo compongono un quartetto in cui diverse generazioni di lettrici si sono identificate e si identificano.
Piccole donne crescono racconta la prima giovinezza delle quattro protagoniste, tra sogni, speranze e tanti progetti da realizzare. Due classici della letteratura giovanile, nei quali non è centrale l’attesa del principe azzurro ma una ricerca di valori morali, affetti solidi e sinceri e realizzazione personale, sia tra le gioie della serenità familiare, sia nell’espressione e nel riconoscimento del proprio talento.

«Via, via, tutto ciò non lo possiamo avere, e allora non restiamo così a borbottare, ma mettiamoci piuttosto in spalla i nostri pesi e andiamo avanti con lo stesso spirito che dimostra la mamma.»

Louisa May Alcott

nacque a Germantown (Pennsylvania) nel 1832. Nutrita degli ideali educativi del padre, filosofo e pedagogista, iniziò a scrivere giovanissima (Favole di fiori, 1854). Pubblicò diversi volumi di novelle e romanzi, non solo per ragazzi, e divenne scrittrice affermata con Piccole donne (1868), al quale poi seguirono Piccole donne crescono (1869), Piccoli uomini (1871) e I ragazzi di Jo (1886). Morì a Boston nel 1888.

GENERE
Fiction e letteratura
PUBBLICATO
2011
11 febbraio
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
808
EDITORE
Newton Compton editori
DIMENSIONE
1.1
MB

Recensioni dei clienti

NeNeié⭐ ,

Da leggere entrambi

Il primo libro “piccole donne” l’ho trovato un libro più da adolescenti ma il seguito “piccole donne crescono” mi ha fatto apprezzare un po’ di più il precedente e mi ha fatto appassionare dei personaggi. Nonostante sia un’opera di più di cent’anni fa, fa riflettere su come certi lati dell’essere umano non hanno nè tempo nè confini. Scorrevole e traduzione abbastanza ben fatta.

sara garofalo ,

Immancabile nella propria biblioteca

Un libro da leggere e rileggere!

Altri libri di Louisa May Alcott