• 4,99 €

Descrizione dell’editore

La poesia c’era prima di noi. I poeti che l’hanno scritta sono i nostri primi, impossibili, veri interlocutori. Scrive per il lettore, ogni poeta, ma scrivendo rivuole l'amore che ha conosciuto e che chiede di rivivere. I suoi poeti sono il suo sangue, il suo coraggio, la sua inettitudine, la sua superbia. Ecco allora che questa raccolta di Franco Buffoni, intitolata soltanto Poeti, senza affanno di precisazioni, reclama una lettura a più strati.

Colto, raffinato conoscitore della poesia, traduttore e teorico della traduzione, Buffoni ci ha abituati a una padronanza cristallina della materia che mette in forma di poesia. Qui, in questa serie di incontri, più che ritratti o ricordi, tradisce spesso un fatto chiaro e clamoroso: li ha amati i poeti, Buffoni, e per questo li ha anche detestati, all’occorrenza, esigente come un amante vero. Non manca infatti di ambiguità l’amore, di doppi fondi, di una totale mancanza di giustizia. E tra gli amori difficili, quello della poesia è dei più complicati e feroci.

GENERE
Fiction e letteratura
PUBBLICATO
2017
9 agosto
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
16
EDITORE
Lieto Colle
DIMENSIONE
3.5
MB

Altri libri di Franco Buffoni