Responsabilità e pena nello stato di diritto

    • 3,0 • 1 valutazione

Descrizione dell’editore

Piena responsabilità della persona e piena corresponsabilità della società: questi i caposaldi della teoria di diritto penale qui sviluppati da Klaus Günther. L’enfasi simultanea sulla autonomia giuridico-morale del cittadino e sulla autonomia politica della cittadinanza rinviano, per un verso, alla tradizione hegeliana della prima scuola di Francoforte (dialettica di individuale e universale tramite radicalizzazione degli opposti: durch die Extreme hindurch) e, per un altro verso, all’idea habermasiana dello scioglimento della violenza selvaggia nel crogiolo della ragione comunicativa. In questa luce si deve leggere la provocatoria proposta di staccare il reato dalla pena, sostituendo la punizione con misure di prevenzione e risocializzazione. “Dal momento che la pena non è mai servita a prevenire alcunché, e dal momento che la prevenzione negativa tramite castigo non è mai stata efficace, non ci resta nessuna giustificazione convincente per una “pena” nel senso di “infliggere sofferenza”. La pena non ha nessun senso che vada al di là del messaggio comunicativo proprio del verdetto di colpevolezza. Si dischiude così lo spazio per forme alternative di risposta: accomodamento tra vittima e colpevole, risarcimento del danno, assistenza sociale, risocializzazione”.

GENERE
Saggistica
PUBBLICATO
2015
13 maggio
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
123
EDITORE
Trauben
DIMENSIONE
5,1
MB

Altri libri di Klaus Günther

2015
2021
2019
2018
2016
2007

Altri hanno acquistato

2015
2015
2015
2015
2015
2014

Altri libri di questa serie

2015
2015
2015
2015
2015
2015