• 7,99 €

Descrizione dell’editore

I samurai furono una casta di feroci guerrieri che per secoli tennero in soggezione un intero popolo con le armi. Ma furono anche poeti, filosofi, cultori del pensiero Zen capaci di influenzare profondamente la cultura del Giappone. Perché il samurai è l'uomo del Rinascimento: un essere completo, che coltiva diverse discipline nell'ambizione di riuscire in tutte. Quella dei samurai è dunque una storia di intrighi, tradimenti, brama di potere, segnata dal feticismo della spada, dal fratricidio, dalla perversione sessuale. Ma è anche una vicenda di spiritualità, di compassione, di estetismo.
In questo libro Leonardo Vittorio Arena, uno dei massimi esperti di cultura orientale, ripercorre la vita pubblica e privata di questa casta guerriera dal II secolo a.C. alla fine dell'Ottocento, spiegando come la loro presenza abbia influenzato la società giapponese odierna, e soprattutto svelandone il principale insegnamento: l'arte della guerra non consiste nel vincere l'avversario, ma se stessi.

GENERE
Storia
PUBBLICATO
2014
11 novembre
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
324
EDITORE
Mondadori
DIMENSIONE
1.8
MB

Altri libri di Leonardo Vittorio Arena