• 1,99 €

Descrizione dell’editore

Composte tra il 41 e il 30 a.C., le satire di Orazio arrivate fino a noi sono diciotto "sermones" in cui il poeta latino, abbandonando lo stile più veemente degli Epodi, mette bonariamente alla berlina molti aspetti della vita quotidiana del mondo romano. Lo sguardo acuto di Orazio sfrutta le debolezze proprie e altrui per impartire con il sorriso precetti morali, criticando i comportamenti e i vizi degli uomini e incarnando al meglio il valore civile della poesia. L'edizione Utet è arricchita dalla presenza dell'originale latino, collegato al testo italiano da link ipertestuali.

GENERE
Fiction e letteratura
PUBBLICATO
2016
11 gennaio
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
70
EDITORE
UTET
DIMENSIONE
4.4
MB

Altri libri di Orazio