Spin 11/10

    • 4,99 €
    • 4,99 €

Descrizione dell’editore

Serpeggia da sempre nella poesia la diabolica luce dell’antipoesia,

ovvero della tentazione di urtare, spiazzare, confondere il lettore

fino al punto di creare nella sua mente un’irritazione, un disgusto

che gli faccia chiedere a che punto le parole si giocano in ogni

momento la loro ampia malafede in cambio di una raggiunta

sublimazione.

Ci hanno provato, ci provano in molti. Tipaldi ci riesce. Riesce a

procuraci un fastidio, una discordanza che non siamo capaci di

ridurre a ideologia, a pratica preconfezionata, a esercizio da

leggere in chiave.

Non è fatta per piacere a qualcuno, questa poesia, né per trovare

le parole della propria vita, ma per farci ricredere (e reagire)

riguardo il nostro “abitare poeticamente” le ben strutturate

abitudini insediate nella pratica della lingua.

GENERE
Narrativa e letteratura
PUBBLICATO
2019
12 agosto
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
117
EDITORE
LietoColle
DIMENSIONE
284,7
KB