• 7,99 €

Descrizione dell’editore

I tagli agli stipendi dei parlamentari? Non si fanno. L'abolizione dei vitalizi? A Montecitorio scatta la ribellione. Nessuno lascia, semmai qualcuno raddoppia, come i 200 superprivilegiati che prendono una pensione da ex parlamentare e una da ex consigliere regionale. Le auto blu? In Italia restano 72.000, mentre in tutta la Gran Bretagna sono 195. A uno degli ex giudici della Corte costituzionale hanno provato a toglierla. Risposta: «No, mi serve: viaggiare in treno è un problema». Si capisce. È un problema.
Dare meno soldi ai partiti? Non scherziamo. In dieci anni ne hanno ricevuti il 1000 per cento in più. Li chiamano «rimborsi elettorali », in realtà sono una truffa al contribuente. E se la Lega si è potuta permettere investimenti speculativi a Cipro e in Tanzania, la Margherita, anche se morta da almeno tre anni, ha preferito farsi rubare la metà del suo gruzzolo dall'ex tesoriere. Già, ma come faceva ad avere ancora 25 milioni di euro sul conto?
Diminuire le spese del Palazzo? Figuriamoci. Mentre gli italiani arrancano per colpa della crisi, gli stipendi dei dipendenti di Palazzo Chigi sono cresciuti del 15,2 per cento in un anno. Eliminare le Province o almeno ridurne gli sprechi? Ma quando mai. La Provincia di Palermo paga 43 ore di straordinario agli spalatori di neve nel mese di luglio e quella di Treviso si è rifatta il look spendendo 500.000 euro solo per le poltrone. Il fatto è che sono spudorati, ma proprio tanto. Li avete sentiti parlare? «Andare in pensione a 50 anni è un mio diritto acquisito.» «15.000 euro al mese? Non mi bastano per sopravvivere. » Con i tagli ai costi della politica si riempiono solo la bocca o, al massimo, il portafoglio. Spudorati. E il risultato è sotto gli occhi di tutti: loro hanno le tasche piene; gli italiani, invece, ne hanno piene le tasche.
A questo punto, caro lettore, ti chiederai: perché, dopo Sanguisughe, devo leggere un altro libro che mi farà venire il mal di fegato? La risposta è semplice. Mal di fegato dopo mal di fegato, qualche piccolo risultato è stato ottenuto. E qui si racconta quale. Ma è ancora troppo poco. Ancora troppe persone sguazzano nei privilegi, ancora troppe persone usano i soldi nostri per farsi i comodi loro, ancora troppe persone fingono di fare riforme e, alla fine, ci fregano sempre. Dobbiamo smascherarli, questi spudorati. Perché, se noi smettiamo di crederci, vincono loro. E non possiamo permettercelo.

GENERE
Politica e attualità
PUBBLICATO
2012
13 marzo
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
168
EDITORE
Mondadori
DIMENSIONE
611
KB

Recensioni dei clienti

Mauripeccato ,

Molto interessante consigliato

Scritto in maniera fluida e facilmente godibile consigliato a tutti i curiosi che come me avevano bisogno di un libro da leggere nei momenti di tranquillità ma senza aver bisogno di lettura impegnativa. Complimenti andrebbe inviato tramite sms alla popolazione in modo da farne conoscere i contenuti a tutti e sperare in un cambiamento!!!

mjhDjharemjhb ,

eccezionale

Se volessimo davvero essere incisivi nel cambiamento dovremmo stampare 60 milioni di copie di questo libro e distribuirle gratuitamente a tutti gli italiani....pardon facciamo 40 milioni perchè 20 sanno già tutto in qualità di spudorati.
Complimenti, un libri da leggere tutto in un fiato, preciso, puntuale, scritto bene.

Athlon1978 ,

Da leggere assolutamente

Libro da leggere assolutamente...anche se è probabile che vi faccia venir il mal di pancia!!

Ma meglio essere informati con il mal di pancia che serenamente fessi!!

Altri libri di Mario Giordano