Storia del movimento psicoanalitico - L'interesse per la psicoanalisi

    • 5,0 • 1 valutazione
    • 0,49 €
    • 0,49 €

Descrizione dell’editore

Sono, questi, due saggi fondamentali del pensiero freudiano. Tutta la storia dell'evoluzione della psicoanalisi e dei suoi concetti basilari viene ricost ruita da Freud nel primo dei due scritti proposti, che riesce ancora più chiaro, limpido e convincente di qualsiasi descrizione sistematica: dalla rivendicazione della «paternità» della teoria originaria, ai preziosi contributi dei suoi primi «maestri», dalla scoperta della sessualità infantile, e della sua importanza nell'insorgere dei sintomi nevrotici, alla vita onirica, dai meccanismi del procedimento analitico al rapporto con il paziente, fino alla nascita di quel movimento psicoanalitico costituito dai più fedeli adepti, alla diffusione della nuova psicoanalisi in America e in Inghilterra, alle ostilità superate, alla fondazione della Associazione psicoanalitica internazionale e alle «grandi» defezioni di Adler e Jung. Nel secondo testo Freud rivendica con forza il ruolo dirompente delle teorie psicoanalitiche nello sviluppo storico e scientifico di diverse discipline, dalla linguistica alla filosofia, dalla biologia all'ontogenetica, fino all'estetica, alla sociologia e alla pedagogia.

GENERE
Salute, mente e corpo
PUBBLICATO
2012
11 settembre
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
100
EDITORE
Newton Compton Editori
DIMENSIONE
283,9
KB

Altri libri di Sigmund Freud

1899
2010
2010
2012
2010
2012