• 6,99 €

Descrizione dell’editore

«Il mondo si divise in due emisferi distinti e separati: da una parte c'erano quelli a cui piaceva di più ragionare, e dall'altra quelli a cui piaceva di più credere.» Così Luciano De Crescenzo presenta il nuovo volume della Storia della filosofia, dedicato al Sei e al Settecento. Due emisferi, certo, ma il primo diventa ogni giorno più frequentato e formicolante, mentre il secondo andava rattrappendosi. Nasceva una nuova filosofia, che aveva un suo modello, fornito dalla matematica e dalla geometria. Cambiava anche il panorama e nel Settecento lo scontro tra chi amava "ragionare" e chi amava "credere" sfociò in una battaglia aperta, senza quartiere. Voltaire, gli enciclopedisti, i "materialisti" diventarono protagonisti della vita sociale e cambiarono durevolmente il volto dell'Europa. Tutta questa vicenda ricca e difficile è ricostruita da Luciano De Crescenzo con la grazia e la leggerezza, ma anche l'accurata precisione che i lettori della sua Storia della filosofia ormai conoscono bene.

GENERE
Non-fiction
PUBBLICATO
2010
7 ottobre
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
192
EDITORE
Mondadori
DIMENSIONE
1.4
MB

Altri libri di Luciano De Crescenzo

Altri libri di questa serie