• 9,99 €

Descrizione dell’editore

Ispirata a una storia vera, la vicenda di una donna vittima di un destino accanito e crudele, di una solitudine e di un dolore che attraversano un'esistenza fino a un punto di non ritorno.

È il 1975, una donna scompare, i suoi documenti vengono ritrovati sulla sponda del Tevere, il corpo no. Un commissario la cerca, scopre le origini di un dramma che sembra nascere da banali tradimenti e invece è più profondo e antico, ha origine nei giorni bui dei collaborazionisti e dei partigiani, delle ausiliarie e delle brigate nere. L'indagine sulla scomparsa, il dramma della protagonista in lotta solitaria con la propria malattia mentale e gli eventi storici che la travolgono sono i tre piani narrativi su cui si svolge il romanzo, in cui il sottofondo costante è un fragile ambiente familiare.

Luciana Capretti racconta con una scrittura nitida e suggestiva il dramma e la malattia di una donna, la violenza e l'abbandono, la fragilità di chi non può che cadere sotto i colpi del destino.

GENERE
Fiction e letteratura
PUBBLICATO
2014
12 febbraio
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
224
EDITORE
Marsilio
DIMENSIONE
1.2
MB

Altri libri di Luciana Capretti