• 6,99 €

Descrizione dell’editore

Tutto ciò che sono è il romanzo toccante e indimenticabile di quattro giovani irriducibili che hanno rischiato la vita per allertare il mondo sul pericolo rappresentato da Hitler. Ruth, i cui ricordi hanno la potenza del sogno, Ernst, il leader-artista, la coscienza di un’epoca, Hans, fragile e combattuto, e soprattutto Dora, Dora Fabian, un’affascinantissima eroina della Resistenza antinazista, fino a oggi del tutto sconosciuta, una donna moderna, libera e consapevole, così coraggiosa da non riuscire a salvare se stessa. La loro storia è l’emblema della lotta per la libertà –di amare, di vivere, di immaginarsi un futuro.Un grande romanzo di amore, sacrificio e tradimento, una storia incalzante, tragicamente vera, attenta ai dettagli, profondamente intrisa di paura, tristezza, rabbia e ricordi avvolti dalla nostalgia. “La sagacia del romanzo di Anna Funder è nell’eleganza della prosa esatta, nello straziante ritratto di una donna ordinaria travolta da eventi straordinari.”Times Literary Supplement“Una storia molto coinvolgente di amore e tradimento. Dora è una delle eroine romanzesche più attraenti degli ultimi anni.” New Statesman“Bellissimo, con echi delle migliori storie di spionaggio.”Sunday Telegraph “Un giallo ormai vecchio di tre generazioni diventa il catalizzatore per una storia più profonda e più ricca su due temi eterni ma inestinguibili, l’amore e la lealtà.”Canberra Times“Una miscela eseguita magistralmente tra un romanzo storico e un thriller psicologico.” Australian Book Review

GENERE
Narrativa e letteratura
PUBBLICATO
2013
29 maggio
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
700
EDITORE
Feltrinelli Editore
DIMENSIONE
4.7
MB

Recensioni dei clienti

Sandro Secchi ,

Le radici del male

Le radici del male

L'intreccio delle vite di questi giovani forma un reticolo che si illumina in un periodo offuscato dalla successiva grande devastazione nazista. Storie di donne e uomini sorprendentemente moderni, in cerca di libertà e giustizia, che hanno vissuto, amato, lottato, sofferto. Il male sembra averli sconfitti.
Ma la loro sconfitta è umana, ci è vicina, ci riempie di interrogativi. Ma passo dopo passo si svela il perché, la scelta umana che via via si compie per opporsi al male un passo e un giorno alla volta. Sono sconfitti davvero? Hanno vissuto così, liberi tra schiavi, hanno lottato, sofferto, sono morti. Certamente ci testimoniano la forza del male, ma anche l'assoluta necessità di opporsi ad esso, di non diventare male essi stessi.
Ringrazio Anna Funder per questo bellissimo libro, che parla di un periodo oscurato dall'enormità del nazismo che è seguito. Ma che ha radici profonde e complesse. Conoscerle e capirle ci aiuta molto a capire l'oggi ed il bisogno sempre vero e vivo di opporsi al male.

Sandro Secchi

Altri libri di Anna Funder