• 2,99 €

Descrizione dell’editore

Il testo di Antonio Malerba, che attraversa con mano (volutamente) leggera -ma con profondità del pensiero e con acutezza dello sguardo- alcune delle pieghe più significative della poesia e del pensiero di Vasco Rossi, costituisce una novità editoriale di grande interesse. Il percorso, che attraversa alcuni dei cuori concettuali della filosofia di ogni tempo (dal tema del divenire a quello del soggetto e dei suoi limiti psicologici, antropologici ed etici, fino a questioni di enorme portata, quali il relativismo, la crisi della ragione e dei valori), si focalizza principalmente sugli influssi che il pensiero del filosofo Nietzsche ha esercitato sui testi del grande cantautore (Arianna Fermani, recensione). ATTENZIONE: 1) questo libro è un saggio filosofico molto rigoroso. 2) E' un libro ateo. 3) Si rifà al libro "La Poesia di Vasco", dello stesso autore (in più raccoglie alcune interviste e recensioni ricevute nel corso del tempo). Se già lo avete, evitate di acquistare questo. Dello stesso autore: "Dialoghi con Vasco Rossi. Tra anarchia e contingenze".

GENERE
Arte e intrattenimento
PUBBLICATO
2014
3 aprile
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
45
EDITORE
Antonio Malerba
DIMENSIONE
557.3
KB

Altri libri di Antonio Malerba