La prima follia mondiale chiamata guerra

Descripción editorial

Per decenni abbiamo pensato che la prima guerra mondiale fosse l’inevitabile conseguenza della dialettica di classe innescata dallo sviluppo della borghesia europea nel corso dell’Ottocento, oppure che fosse l’inevitabile esito della lotta per l’affermazione dell’egemonia di una nazione sulle altre nel continente.  


Invece, come sostiene lo storico François Furet : «La guerra del 1914 è un tipico esempio di evento in cui gli attori della storia non prevedono le conseguenze delle loro azioni […] In questo senso la prima guerra mondiale non è contenuta nelle sue cause, è un evento che crea una situazione nuova. Per questo preferisco parlare di ‘origini’ piuttosto che di ‘cause’ della guerra. La causalità infatti non permette di pensare la novità

GÉNERO
Historia
PUBLICADO
2014
25 de marzo
IDIOMA
IT
Italiano
EXTENSIÓN
49
Páginas
EDITORIAL
DIESSE Lombardia
VENTAS
Paolo Primo Migliavacca
TAMAÑO
15.5
MB

Otros clientes también compraron

2012
2012
2015
2012
2016
2015